Le Fitness Models: l’ultimo trend dell’immagine femminile

Di Eleonora Bramucci.

I più importanti canali social come Instagram e Facebook, passando per i siti e i blog personali, stanno plasmando una nuova idea del corpo della donna, non esente, purtroppo, dal rischio di ossessione per il proprio fisico e dall’ansia di raggiungimento di un canone di bellezza ideale, che rasenta la perfezione ma che è spesso inarrivabile.

Nell’attuale società, che pone il corpo della donna in primo piano e dove il definito e il tonico diventano una gradevole vetrina da mostrare, stanno spopolando le cosiddette “Fitness Models”, “Fitness Girls o Moms”, “Fitness Influencers” (come meglio preferiamo chiamarle): si tratta di una categoria di ragazze molto spesso istruttrici, o semplicemente appassionate di fitness che, attraverso le foto postate sui social dei loro fisici granitici e modellati a suon di esercizi, sta creando un nuovo trend in ascesa soprattutto tra le teenagers.

Alcune di loro sono delle vere e proprie ispiratrici: propongono ai loro followers esercizi per scolpire addominali, glutei, spalle e dispensano consigli dietetici salutari privi di junk food, grassi ed eccessi calorici.

Non è però tutto oro quello che luccica: molto spesso ci troviamo di fronte a esercizi e consigli alimentari “fai da te” che risultano rischiosi se applicati in modo indiscriminato a chiunque, senza l’aiuto di esperti.

Credo si stia passando da una concezione del magro, anoressico, taglia 38, al forte, tonico e granitico.

Cambiamento che da una parte è sicuramente positivo, ma dall’altra può risultare negativo poiché, purtroppo, non è esente dal pericolo di ossessione di non essere mai abbastanza tonico, mai abbastanza modellato, mai abbastanza grande e definito, fino a sfociare in una vera e propria dipendenza da palestra e in disturbi alimentari.

Anch’io mi definisco una fitmom, ma “dalla porta accanto”, e il proverbio latino “in medio stat virtus” caratterizza il mio stile di vita di mamma che si allena: per vivere bene ho imparato a cercare quella virtù che sta nel mezzo.

È importante allenarsi, ma anche recuperare perché è il riposo che costruisce. Via libera, dunque, ad allenamenti accompagnati da una sana alimentazione, ma entrambi devono essere equilibrati e non legati a ossessioni o disturbi.

Con la mia esperienza da mamma di due bellissimi bambini, ho imparato che la perfezione non esiste e che il nostro valore non si misura da quanto scolpito sia il nostro addome, da quanto grasso oscilli sotto le nostre braccia o da quante fossette abbiamo sui nostri glutei.

Credo che la vera magia avvenga quando accettiamo il nostro corpo in ogni angolo e forma, quando impariamo ad amarci: noi siamo belle e speciali anche se non siamo perfette!

Ammazzarsi di squat o nutrirsi di avocado e latte di cocco sta diventando la prassi da seguire: sui social sono sempre più numerose le fitgirls che fotografano quotidianamente i loro corpi atletici durante allenamenti e pose plastiche in posti evocativi come terrazze milionarie, spiagge da sogno o panorami selvaggi, rischiando di generare quel canone di bellezza perfetta caratterizzata da interventi localizzati per rimpolpare una parte, ridurne un’altra, da dipendenza da palestra, dall’ossessione per il cibo e spesso dalla rinuncia alle grandi gioie della vita come una gravidanza.

Una volta mi è capitato di leggere un post di una famosa fit model, un’autentica fitspiration, in cui confessava la sua paura di vedere modificato il suo fisico nel diventare madre.

È vero, con la gravidanza ti senti subito diversa, il tuo fisico cambia, la tua vita viene sconvolta nelle emozioni e nelle abitudini quotidiane e, anche se ho cercato di vivere le mie gravidanze con serenità e tranquillità, non nego che in alcuni momenti proprio le trasformazioni fisiche e psicologiche mi hanno provocato paure e dubbi, ansie e preoccupazioni.

Ma diventare madre credo sia una delle fortune più grandi di cui non ci si deve assolutamente privare per paura di vedere modificato il proprio corpo.

Anche se non avrò più la pancia piatta come un asse da stiro e il mio seno non sarà più tonico, ho imparato ad accettarmi e piacermi per quello che sono!

Mi sono definita una fitmom dalla porta accanto, cioè una mamma comune che si allena diverse volte alla settimana, predilige un’alimentazione sana, lavora come traduttrice e da poco anche come creatrice di una linea sportswear.

Cerco di conciliare tutto con grandi sacrifici e ci tengo ad insegnare ai miei figli una sana cultura dello sport: ritengo che la pratica sportiva, così anche come anche il bodybuilding cui mi sono avvicinata da qualche anno, sia una grande risorsa educativa, capace di contribuire alla maturazione delle persone, insegnando il valore della fatica e del sacrificio, il gusto dei risultati ottenuti con impegno e costanza.

Credo che questo sport sia una sfida con i propri limiti, quel coraggio di mettersi alla prova, anche con quel pizzico di agonismo che però non deve eccedere per non sprofondare nel male più grande che affligge molte pratiche sportive, il doping, sintomo palese di come si sia confuso il gusto della sfida personale con la vittoria ad ogni costo e di come i valori sociali e comunitari dello sport siano svenduti all’interesse economico.

Concludendo vorrei ricordare che, in questa società da “burnout” estetico e del troppo mostrarsi, dell’utilizzo dei social come riferimento per i modelli da emulare, la perfezione non esiste e che il lavoro più importante che si deve fare su stessi è imparare ad amarsi, ad accettare il corpo che ci è stato dato, a migliorarlo con l’allenamento e una sana alimentazione, ma il tutto scevro da ossessioni, eccessi e paure infondate.

Credo che sia questa la strada da perseguire per trovare la vera felicità!                                                          


L’autrice:

Ciao! Sono Eleonora, ho 36 anni e sono mamma di due splendidi bambini. Originaria della Toscana, da qualche anno mi sono trasferita in Trentino per motivi di lavoro.

Ho una laurea in lingue e lavoro come traduttrice e scrittrice, e sono anche un’appassionata di fitness e di moda. La passione per le sfide e per i nuovi progetti è sempre stata innata nel mio DNA: adoro lanciarmi in nuove avventure e mettermi costantemente in gioco per vedere realizzati i miei desideri. Da poco, infatti, disegno, creo e produco una linea di sportswear femminile.

Ho un passato sportivo agonistico decennale nel pattinaggio artistico a rotelle, e ho cominciato a frequentare la palestra 6 anni fa. All’inizio era solo bisogno di inserire un po’ di attività fisica nella mia routine quotidiana, ma successivamente ho deciso di impegnarmi seriamente in una disciplina scegliendo così di dedicarmi al bodybuilding. È stato amore a prima vista! Vedevo come sul mio corpo i cambiamenti avvenivano rapidamente, e come questo fosse appagante. Allora ho deciso di farne il mio stile di vita: osservo una dieta corretta e pratico allenamenti costanti per quanto possibile, compatibilmente con gli impegni familiari e lavorativi.

Eleonora Bramucci la trovi su:

Instagram

E-mail: sales@ebsportswear.com

Web: www.ebsportswear.com


Excellent Style – La rivista fitness:

Se vuoi abbonarti alla nostra rivista: Clicca qui

Chi siamo

Avvertenze

© di Excellent Style. Tutti i diritti riservati.


Usa il codice esclusivo 60220680 per avere il 5% di sconto extra su tutti i prodotti Life Extension!

Ordina ora! Clicca qui


Usa il codice esclusivo EXCELLENTMYP per avere il 33% di sconto su tutti i prodotti MyProtein ad esclusione di abbigliamento, campioni, accessori e nuovi lanci!

Ordina ora! Clicca qui

POST REPLY

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apri la chat
Contattaci
Ciao!
Hai bisogno di aiuto?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: